mercoledì 12 novembre 2008

Antibiotico: la panacea di tutti i mali!

Io detesto l'antibiotico, saranno secoli che non ne assumo uno...
Ci sono altri rimedi, ovviamente esistono casi in cui è d'obbligo farne terapia, ma il più delle volte è esattamente inutile o addirittura dannoso!
Sono anni che faccio "campagna contro", ma gli ammalati hanno teste troppo dure! Sarà un effetto collaterale della malattia?
Personalmente l'antibiotico mi distrugge: mi azzera le difese immunitarie, mi riempie di herpes...Lo rifuggo quando posso!
Oggi ho letto un articolo molto interesante su La Repubblica, il 18 novembre sarà la giornata europea degli antibiotici e spero che questa occasione serva a sensibilizzare la gente a far capire loro che "l'antibiotico si, ma con cautela", che non è il caso di coartare il medico di famiglia per averne una prescrizione, non è il caso di rompere alla segretaria per convincere il medico a prescriverne uno (la segretaria è incorruttibile!), non è il caso di lasciare che batteri come quelli della tubercolosi siamo quasi del tutto resistenti ormai ai principi attivi attualmente esistenti!
Ovviamente la Sicilia è tra le regioni in vetta alla classifica dei consumi...Quando c'è da distinguersi, noi ci si distingue sempre!

1 commenti:

cobain86 ha detto...

Panacea di tutti i mali no, agenti per evitare qualcosa di molto più serio sì...

Gli antibiotici lavorano stimolando il sistema immunitario dell'individuo ospitante: normale che, se c'è poca risposta o qualcosa non funziona (tipo i reni), possono diventare bombe ad orologeria.

Però quando hai il naso chiuso o la testa che ti sembra una palla da bowling credo che tutti abbiano preso un'aspirina...

Marco