lunedì 27 ottobre 2008

La ricetta della mia pasta di mandorle...O pasta reale o martorana, ma MAI "marzapane"! ;)

Eccola qua, eccola qua...C'ho messo un pò a trovare due minuti per scrivervela, ma ecco fatto...Dovreste saperlo: mantengo sempre le promesse!
Vi posto la ricetta della mia pasta reale. Avete preso carta e penna? Are you ready? Let's go!

STEP NUMBER ONE:
Nei giorni precedenti alla realizzazione della frutta martorana raccogliere quanti più "piricuddi" (peduncoli/piccioli) possibili dalla frutta dei vostri pasti!!

INGREDIENTI:
500 gr di farina di mandorle
500 gr di zucchero a velo
2 fialette di arome di mandorla
acqua q.b.
(con tali quantità otterrete circa 25 frutti dalle piccole -tipo cachi, castagne, fragole...dimensioni- aumentare le dosi a seconda delle esigenze mantenendo sempre eguali le parti di ognuna),
gomma arabica liquida per alimenti
colori alimentari.

PREPARAZIONE:
Disporre a "vulcano" la farina di mandorle su un piano,
aggiungere lo zucchero,
aggiungere le fiale di aroma, emulsionare con l'acqua fino ad ottenere un impasto tipo "pongo".
Abbiate cura di non manipolare a lungo l'impasto, altrimenti rischia di divenire molto oleoso e difficile da lavorare in forme.

Appallottolare il composto ottenuto e lasciare riposare in frigorifero per una decina di minuti.

Spolverare dell'amido sul piano di lavoro per evitare che il composto, nelle more della manipolazione, vi s'attacchi.

Staccare dalla "palla originale" varie palline, quanti sono i frutti che avete intenzione di realizzare e delle rispettive dimensioni (cachi, castagne...).

Manipolare fino ad ottenere la forma desiderata (ovvero usare le formine di gesso all'uopo realizzate dai mastri gessari!),
attaccare i
piricuddi "veri".

Lasciare riposare per un giorno.
Dipingere con i colori alimentari in polvere.
Lasciare riposare un giorno.
Laccare con la gomma liquida.
Lasciare asciugare, quindi impacchettare, regalare, gustare!!

5 commenti:

Sara ha detto...

Ma sono dei piccoli capolavori!! Complimenti! Mi segno la ricetta e non appena trovo il tempo la proverò... che nostalgia di Sicilia! :) Buona notte e a presto! (pian pianino sto riprendendo il ritmo!)

MartyInmambo ha detto...

Per me chi cucina è un artista, e tu lo sei in particolar modo ^_^

dudu ha detto...

Grazie Sara! (e ti rinnovo il BENTORNATA!!)

Marty! Ma che tesoro che sei! ;)

roberto ha detto...

si concordo cucinare dev'essere bello, io vorrei saperlo fare bene,ma... ogni volta mi vengono delle vere schiffezze -__-

dudu ha detto...

Ma no, Roberto, non demordere! Prova e riprova! E soprattutto cucina per qualcuno (cioè qualcunA!!) speciale e vedrai che non fallirai! =)
E poi perchè non ti fai dare qualche lezione da Zobby...A lui piace cucinare!