venerdì 19 settembre 2008

Difensori d'ufficio...

L'altra sera io&Andr guardavamo "L'avvocato del diavolo", un film vecchiotto che volevo vedere da un pò...
Un giovane, dotato, spregiudicato avvocato della Florida accetta un'allettante proposta di uno studio legale di New York, presto si rende conto di aver venduto l'anima al diavolo.
Non vi dico altro anche perchè ve ne rovinerei la visione se mai decideste di vederlo!
Alla fine del film, come sempre le nostre conclusioni, impressioni...
Dovreste vederci! Non sia mai che io "ci rimanga male"...Se il film non mi è piaciuto e mi ha lasciata a "menza panza" ("a digiuno"...Di emozioni, contenuti, buone impressioni...) è la fine! ...Mala siritina! (Cattiva serata!).
Si, perchè dovete sapere che io non amo molto stare ferma per ben due ore a guardare un film -e devo dire che passi avanti da quando sto con Andre ne ho fatti...Prima non andavo mai neppure al cinema perchè tutti mi rimproveravano a ragione anche, infatti "ridevo ad alta voce", non stavo un attimo ferma, nel bel mezzo del film mi alzavo per andare alla ricerca del "poppicornaio"...Insomma "non ero cosa"!- ma Andre in questi anni è riuscito a trasmettermi un pò della sua passione...C'è solo un problema però, che se il gioco non vale la candela m'arrabbio! Se scopro di essere stata ferma due ore per un pacco...Apriti cielo! Mi rummulìo (lamento) come una vecchia stolita!
Ad ogni modo, delle nostre considerazioni, vi stavo dicendo...
Bè, tante volte ho riflettuto su questo concetto perchè in realtà riguarda il mio pane quotidiano, il mio lavoro...Ho scelto di occuparmi di diritto civile.
Spero di non occuparmi mai di diritto penale.
Certo, mai dire mai, lo so! Ma io non potrei fare breccia nella mia integrità morale, mi conosco, non potrei! Non fraintendete però e non pensate che quando parlo di "integrità morale" sto affermando di essere "à miègghiu"...Non lo penso! Solo ci provo, ci provo ogni giorno a vivere secondo la rettezza perchè "chi cammina nella giustizia ed è leale nel parlare, chi rigetta un guadagno frutto di angherie, scuote le mani per non accettare regali...Costui abiterà in alto" e io ci credo ed ho scelto questo. Il segreto non è arrivare, è vivere tutta la vita protesi verso la meta, mettendocela tutta per arrivare!
Io non potrei mai difendere qualcuno che si è macchiato di un crimine immondo, pur essendo convinta che questi avrebbe indiscutibilmente diritto ad essere difeso...Avrebbe diritto alla giusta pena. Se ragionassi in questi termini sarei l'avvocato con più cause perse all'attivo del secolo!
Occuparsi di diritto civile non significa "scappare", significa scegliere.
Il libero arbitrio...E' un tema che ricorre spesso nel film e ringrazio ogni giorno Iddio per averlo riposto nel cassetto più prezioso della nostra essenza!
Tutto questo mi è venuto alla mente perchè poc'anzi sentivo che una giovane professionista milanese oggi è stata l'avvocato d'ufficio di Berlusconi per un giorno...
Sapessi che onore cavoli!
A parte che il sommo, supremo, altissimo, purissimo, levissimo s'è ridotto senza avvocato perchè TUTTI i suoi legali erano oggi impegnati in Parlamento (chiddìci?!), ma mi ci vedete a me che difendo anche solo d'ufficio, il sommo? Ma io comincerei a fare il PM e lo infosserei di più, in barba alla professionalità!
Ci vuole un fegato così per difendere il supremo, eh?! =)

7 commenti:

Marcello ha detto...

Se un bel film vuoi vedere, fatti consigliare da Zufi, lei è SPECIALISTA nel scegliere......dei pacchi!!!!!!

zufi ha detto...

Lasialo stare lui ama solo: guerre, sfide tra banditi e fantascienza a livelli demenziali...........io solo amore, commedia e temi sociali. Ecco ora decidi tu!!!!!!!!

Rikky Tikky Tavy ha detto...

Grazioso il film, ma anche a me non fa impazzire.
Per quanto riguarda la difesa di chi si macchia di reati orribili, là è un bel problema.
Anzi, più che un problema(che non lascia indifferente neanche me) lo definirei un paradosso.
Se tutti i cittadini hanno il diritto di essere difesi e nessuno è colpevole fino a prova contraria, come faccio a decidere a priori se costui è "degno" di essere difeso da me oppure no.
E allo staesso modo: se decido di difenderlo ma esso è giudicato colpevole...

dudu ha detto...

Sicuramente voto per zufy!
Però c'è una cosa che non mi spiegherò mai: come fa Marcello a ricordare tutte le scene, trame, contenuti...dei film anche dopo anni?!
Io mi scordo già quello della sera prima!

dudu ha detto...

Rikky caro, in molti casi tra difeso&difensore si instaura un rapporto che non può prescindere dalla verità...Poi sta all'avvocato convincere e, ahimè convincersi, dell'innocenza! E io questo proprio non lo reggerei!
Hai ragione sulla necessità di non farsi un pregiudizio e così dovrebbe fare un profesionista serio e capace, ma c'è anche il rischio...Il rischio di sapere a posteriori di aver difeso e fatto di tutto per affrancare un colpevole.
Bè vedi, non si tratta di sceglier parti degne di esser difese da me, (tra l'altro tutto questo onore alla mia difesa è ancora da verificare!!), si tratta solo di non voler correre quel rischio di cui ti parlavo e non perchè le sfide non mi allettino, anzi! Ma le sfide "sane" mi motivano, non quelle "pericolose" ed allora si tratta di fare 2+2 e scegliere cosa si vuole essere, che rischi si vogliono correre e se "vendere o no l'anima al diablo" ;)
Ora però ho fatto una battuta, non sto dicendo che i professionisti che si occupano di questo sono gente inqualificabile o altro...Assolutamente! E' gente che ha una scala di valori diversa dalla mia e che come uono/donna, su questa terra, non sono all'altezza di giudicare!
Io ci credo veramente che tutti hanno diritto di essere difesi, ma questo assunto secondo me non può prescindere da un'altra verità: la giusta pena. Ma sai bene che non funziona così...Bisogna "vincere" e non si ha molta scelta, altrimenti si fa la fame, allora mi piace l'idea di fare la "paladina dei lavoratori" per esempio =), o di arginare i soprusi dell'amministrazione o ancora di regolare faccende private dei cittadini! Non che la posta in gioco sia meno alta, ma non si discute di vita o di morte e a me questo dà l'impressione di avere più aria da respirare per i miei polmoni...Mi basta! Poi chissà cosa ci riserverà il futuro!

inandrea ha detto...

Troppo lungo il post, e anche i commenti. Qualcuno che mi fa il riassunto? :D
(Lagnusia portami via)

dudu ha detto...

Andrea!
Non ho parole...=/#§°ç@