lunedì 28 luglio 2008

Ieri fantastica domenica al mare...

Ieri serviva il mare...
Sto cominciando a riorganizzare le idee.
Il concerto di sabato sera di Ligabue è stato una specie di "conclusione del primo pezzo d'estate"...
L'avevamo atteso tanto, da quando in marzo regalai il biglietto ad Andre per il nostro anniversario (regalo disinteressato!).
L'attesa allunga il piacere, ed è proprio vero, sabato ci sentivamo al settimo cielo!
Quel concerto segnava la fine del primo blocco della nostra estate: i primi giorni di dolce far nulla dopo le faticacce invernali, i primi giorni di ferie, il primo mare...
Con Ligabue se ne va il primo round, serviva però una bella giornata da lucertole distese al sole e da pesci in mezzo al mare...E quella giornata è arrivata ieri, che è stata una bella domenica passata nel nostro habitat naturale, il mare appunto, a rivedersi le foto, a ripercorrere le emozioni di un concerto eccezionale, a cantare a squarciagola, a "tosare" Andrea (a zero con la macchinetta!), a cena da cari amici con roba buonissima alla brace e a partite di UNO...
Cosa vuoi di più dalla vita?!
Stamane sono stata in giro per le ultime (ultime si fa per dire!) compere "pre vacanza"...E tra non molto partirà il secondo round fatto di viaggio, sole, cuore&amore, Sila, Pollino, Costa Ionica calabrese...Seguirà il terzo round fatto di falò di ferragosto, di chitarre, di cerchi sulla sabbia...che si porterà via il terzo blocco d'estate e lascerà posto all'ultimo round fatto di mare palermitano, ferie che sgocciolano, serate caserecce e attesa per il lungo inverno...
Ecco tutto, vi ho fatto una piccola istantanea dei giorni che verranno e che non vedo l'ora di vivere, anche se vorrei non arrivasse mai l'ultimo round a portarsi via tutto!
...Dicevo che comincio a riorganizzare le idee post concerto...Ed apprendo una notizia davvero grandiosa...Ma cominciamo con ordine.
La piaga "posteggiatore abusivo" si sa, è davvero profonda e ulcerante in Città...In occasione degli eventi la situazione si amplifica ed è davvero fonte di stress, agitazione interiore, incazzamento col mondo...Nella zona dello ZEN, che è ai margini della città, un "margine di emarginati", di criminalità che si palpa senza strumenti sofisticati di rilevazione...Che è la zona del Velodromo, del Palasport, dello Stadio, grossomodo, in occasioni particolari come può essere un concerto di Ligabue dove accorre gente d'ognidove, dove si è in 20 mila...La mafia ti tiene stretto in un pugno, la morsa della criminalità ti stringe fino a soffocarti...
La schiera dei posteggiatori abusivi, degli ambulanti non autorizzati...Scende in campo e non sente ragioni. Dov'è la forza dell'ordine? Eppure di agenti in queste grandi occasioni se ne vedono a bizzeffe! Ma non mi stupisce! Tutta la Città è pattugliata regolarmente...Mi chiedo perchè allora non si riesce a "cappaoizzarli" (metterli KO) stì stronzi dei parcheggiatori abusivi!
Ad ogni modo, ricordo che per il concerto di Jovanotti lo scorso maggio, ci siamo piegati...2 EURO, prezzo fisso: "
Am'a campari, siemu rui" (dobbiamo campare, siamo in due), questo mi disse il posteggiatore quando gli dissi che forse gl'avrei dato qualcosa all'uscita, quando ero sicura che la macchina non se l'era fottuta nessuno (c'è anche questo rischio e molto elevato anche).
Mi fa rabbia, mi fa sentire contro lo Stato pagare quella specie di pizzo. Attualmente non ho altri strumenti che quello di cercare soluzioni alternative. Sono sola in questa battaglia al momento.
Questa volta ho cercato una soluzione alternativa ed allora ho chiamato "il Conte"...Il Conte è un amico che vive proprio a due passi dal velodromo, ma non ai margini dei margini...All'opposto: lo Zen è così: gli eccessi...La baraccopoli criminale e le villone della gente per bene...(più o meno per bene...Non so! Non conosco certo tutti i proprietari dei villoni dello Zen! Ma conosco il Conte e mi basta!). Il Conte è sicuramente per bene, un ragazzo che non si fa certo problemi ad aprire la sua casa agli amici per prestargli un parcheggio libero, gratuito, senza il peso della mafia. Il Conte è stato di una ospitalità incredibile
! E così questa volta è andata bene, non ho affronatato nessun abusivo, non ho fatto bile e mi sono goduta il concerto sin dal parcheggio!
Oggi ero in giro per le mie famose compere ed alla radio sento che il Commissariato di Polizia di San Lorenzo (di quel quartiere per l'appunto) ha fermato, allontanato e denuciato 42 parcheggiatori abusivi ed ha elevato multe per 8 mila euro.
Imponevano un pizzo di quota fissa per ogni mezzo di trasporto "minore": 5 EURO.
C'erano molti pullman anche e non so per quelli quanto si sborsava...
Cavoli denunciati e multati!!
Niente più di questo poteva riempirmi di gioia!
In Città qualcosa si sta muovendo...C'è la petizione contro gli abusivi che dirompe nel web, la gente onesta è incazzata, la forza dell'ordine deve dare una risposta.
Ce la faremo anche questa volta!

3 commenti:

Daniele ha detto...

Una piccola ma importante vittoria in una lunga ed estenuante battaglia...è vero che l'unione fa la forza, ma ancor di più è la forza dei singoli cittadini onesti, rispettosi ed amanti di quella tanto bistrattata uniforme che riesce a scardinare vecchi e malfunzionanti costumi (quelli mafiosi appunto!). Mica ci prenderanno sul serio per la storia dei posteggiatori abusivi?Mi sentivo (anzi ci sentivamo) tanti coraggiosi Don Chisciotte della Mancia palermitana, ma adesso?Sti cazzo di mulini sanno da abbattere!Speriamo bene!E per la prossima campagna elettorale ecco lo slogan: "Meno posteggiatori abusivi, più parcheggi pubblici!".
Ad maiora.

Rikky Tikky Tavy ha detto...

Qualcosa si sta muovendo, è vero.
Però leggendo i numeri che tu stessa hai dato mi chiedo se non sia troppo tardi(scusate il pessimismo, solitamente non mi appartiene).
42 POSTEGGIATORI PER UN CONCERTO!!
42 persone che non credo trascorreranno una sola notte in carcere, e non pagheranno nessuna multa (probabilmente risutano tutti nullatenenti).
Gli verrà sequestrato "l'incasso" della serata punto e basta. E loro, questo esercito di posteggiatori abusivi, saranno pronti a ripartire verso il prossimo concerto, verso la prossima meta balneare, verso le prossime 19 partite casalinghe del mio amato Palermo!
Spero tanto di sbagliarmi...

dudu ha detto...

@Rikki: certo, sicuramente per arrivare a fermarne 42, significa che siamo a livelli eccessivi, ma è un inizio! Non avevo mai di recente sentito di un blitz così grande (neppure piccolo veramente!) ai posteggiatori, e sentirlo per questa occasione mi accende una speranza, flebile, ma speranza!
Spero tanto anch'io che tu ti sbagli! =)