martedì 29 luglio 2008

Sarà un campeggio ad emissioni zero: solo energia pulita!

Dovreste vedere il mio salotto per giudicare: sembra un garage!
Sul tavolo c'è di tutto: dal fornellino all'amaca, dal domino con le tesserine di legno agli abbracci m
ulinobianco, dal disinfettante alla crema solare...
Secondo me tutta questa roba non c'entrerà mai nel miniportabagli della mia macchina!
La mia borsa è molto piccola, non è la mia solita valigia che mi accompagna sempre, quella bella a bauletto, di pelle (costosa! prezioso regalo di mio padre...), no, quella era troppo grande e dobbiamo ottimizzare gli spazi, così ho tirato fuori uno dei miei borsoni medi, preferiti: quello di IOPAPERINO! Adorabile! Con tutte le faccine di Paolino Paperino stampate! Ma in realtà non ho molti vestiti appresso, sono abituata a fare zaini leggeri...Agli scout infatti è questione di salvarsi la pelle: più pesante è il tuo zaino, più farai il botto, allora ho imparato ad organizzarmi, a lavare i vestiti anche in vacanza, a portarmi mezza saponetta, il dentifricio 'sminzatu, (anzi veramente agli scout il dentifricio non lo porto mai...Da quando sto con Andrea è sempre lui ad occuparsene!) e così via...Quindi a parte i 5 costumini (e lì si credo di aver esagerato! Ma non sapevo scegliere! Anzi ne ho lasciati a casa almeno altri 4! uffa!), non ho molta roba personale, il problema è il materiale da campeggio, vedi: tavolino, treppiedi, fornello, amache, stuoie, materassino, pentole, gavette (non porto roba di plastica tipo piatti e bicchieri, non mi va di fare spreco ed inquinare, porto le stoviglie di metallo degli scout, facciamo sempre così noi), spesa varia (poca questa volta, davvero l'indispensabile tipo olio, sale, zucchero, caffè, qualche pacco di pasta e qualche brik di latte), cassetta di pronto soccorso, sacca del faidatè tipo corde e cordini, sacca dei detersivi...
Bè, non so se ho reso l'idea...Ma la mia borsa, quella di Andre, gli zainetti del mare e tutto sto popò di cose...Non ce la faremo mai! =/
Ieri siamo stati da Pavan...
Per i non autoctoni Pavan è il re dell'elettronica&affini della Città, è il negozio più grande che possa esserci, ci trovi ogni cosa.
Ieri abbiamo comprato delle resistenze, sentivo che Andrea parlava d Ohm...(Per me gli unici Ohm esistenti sono gli OTTO-OHM...Quelli che qualche anno fa cantavano "Amore al 3' piano" o "Telecomando"...Ve li ricordate?!).
Abbiamo preso una pila anche...
Cominciamo dall'origine.
Qualche tempo fa Andre va in cooperativa (che sarebbe la rivendita scout aperta ai soli soci Agesci) con Claudio e fa danno (=fa acquisti costosi, poco utili, non indispensabili...Con me questo non succede!): compra un lume elettrico molto carino a forma di lanterna, ma molto caro anche sui 25 euri...Ahhhhhhhh!
Arrivato a casa comincia il suo smanettìo...Il geniaccio comincia le sue modifiche e la trasforma in una lampada a LED...Andrea adora i led, tra non molto mi caverà le pupille fuori dalle orbite per sostituirmele con due led, ne sono certa!
Ecco che la prima corona di led, trasforma la lampada a neon in una a led...Ma non gli basta, vuole dei led più luminosi e li ordina addirittura ad Honk Kong...
Seconda corona di leddoni ultimata: pare un faro di San Siro quella lampada lì!
Ma non si accontenta ancora!
Da quella lampada deve nascere qualcos'altro.
Quasi per sbaglio (ma a ccù cc'ià cunti?! =a chi la vuoi dare a bere), ordina su ebay un pannello solare...Un pannello solare?? Lui ha anche la fissa del pannello solare (e credo che quando ci sposeremo a casa nostra esisteranno pannelli solari anche per mettere in funzione l'asciugacapelli...L'Enel ce la sbattiamo nell'ombelico noi!) e allora attendiamo impazienti il pannellino solare...Arriva e sale fin su nel terrazzo del suo palazzo per provarlo! Funziona!
Da lì tutta una serie di esperimenti e creazioni varie, tra cui il circuitino per caricare il telefonino e lo yuppy (il mio mp3)...
Ebbene si! Ha inventato una roba che gli permette di prendere l'energia del sole, passarla nella lampada e ricaricarci cellulare e yuppy!
Ma che vi pare?! Mica molliche di pane!
Il mio fidanzato è un genio!
E così sarà un campeggio ad emissioni zero! Non prenderemo energia elettrica, ma sfrutteremo il nostro amato sole, convertiremo i suoi raggi in fredda luce di led, in parole di una chiamata a mamma per dirle che stiamo bene, in musica per le nostre orecchie e...perchè no, vedrete che ora inventerà pure un microonde portatile per riscaldare i nostri cibi!! Sà fìra! (=ne è capace!)
.

4 commenti:

Marcello ha detto...

Cara Dudù nienti fari ca nienti si sapi......di a quel "GENIO" del tuo ragazzo cà appena u viu ci fazzu allisciari i pila ra tiesta.....a me per sistemarmi un HD del cavolo fa tuttu u mistiriuso e non ne fa niente e poi crea da una lampada da niente "IL FORNO A MICRONDE!!!!" un ti scantari N'nria verrà il momento di incontrarci!!!!!!!!!!!!!

dudu ha detto...

Mi dispiace, ma devi trovare un'altra soluzione perchè i pila ra tiesta non esistono più! Rasati a zero!
Ma domani partite o no? Se si, passiamo a salutarvi, così arriva "il momento dell'incontro"!!
E poi guarda che tutto questo è stato realizzato in momenti boco...Il poveretto ha lavorato tanto in questi giorni! Anche oggi e pure domani!
Quannu è sua è sua!

Roberto ha detto...

geniale :P brevettare il metodo?

Mauro Caruso ha detto...

ma 'nnavi chi fari Andrea???
Complimenti per la manualità, spettacolare! Altro che impatto zero!
Voglio pubblicato il progetto cosi lo faccio anch'io!
Buone Vacanze e divertitevi tanto in Calabria. Io intanto sto preparando le valigie e domani sarò finalmente a Palermo! Non vedo l'ora di tuffarmi a mare!