mercoledì 13 agosto 2008

Storyboard: arriva la famiglia "Risotti"...I milanesi!

Un giorno, torniamo dal mare e troviamo una sorpresa...La pineta è sconfinata, immensa; nel camping c'è tantissima gente, ma è così grande che non si vede! Le tende sono distaccatissime le une dalle altre, noi abbiamo uno spazio vitale di non so quanti metri quadri.
Quella giornata, nella "landa desolata" qualcosa risulta essere incomprensibile: una tenda a distanza "pirito" (nel senso che se fai un "pirito" -scorreggio- lo si sente per la vicinanza!) dalla nostra!
Ma come è mai possibile che un tizio decida di piazzare tenda attaccata ad un'altra quando ha a disposizione non so quanti ettari di pineta?
Non chiedetemelo! (poi l'ho scoperto!)
Non vi nascondo che sono un pò sprofondata nel panico! Come facevo a frenare la mia "smania piritesca", proprio in quei giorni in cui il mio intestino era in lite con i cessi? Dovevo fare qualcosa!
Ma non volevo di certo dare la soddisfazione ai milanesi di aver spostato io la tenda, arrivata prima! No, mi spezzo ma non mi piego, barcollo, ma non mollo...
Ne trovo una geniale!
Il caso volle che il cielo si annuvolò (i milanesi portarono pure il "malotempo"!) per due minuti circa...Era il momento: dovevo intervenire.
Con Andre ci mettiamo a fare discorsi del tipo "è meglio spostarla, siamo avvallati, se piove ci allaghiamo..."
Erano solo balle! Non sarebbe mai piovuto! La tenda non era avvallata...Vi pare che due scout montino una tenda in avvallamento?? Certo che no!
TAC!
Un solo colpo: la spicchettiamo soltanto, non la smontiamo mica...La ruotiamo di 90 gradi e la spostiamo più a destra possibile.
Il gioco è fatto: ci riappropriamo del nostro spazio vitale!
Alla fine i milanesi si scoprono essere una famiglia molto simpatica, ci invitano pure a mangiare anguria fresca e con i bambini ci si diverte un sacco...Troppo teneri!
Si fanno pure scambi culturali: insegnamo ai bambini un sacco di "parolacce sicule"!! =D
Scopriamo che la nostra "distanza pirito" è la loro "distanza prato" (mah! prato significa pirito?!), scopriamo anche che l'accompagnatore del campeggio li ha presi in giro con il fatto che avevano prenotato ed è stato lui a farli mettere vicini-vicini a noi...Stò scemo!
Tutto è bene qual che finisce bene!
Ah, l'uccellino che vedete nella foto, era appena caduto dal nido, l'ho trovato io...Ho chiamato i bimbi per farglielo vedere e in quella foto sta nelle mani della mamma milanese!

4 commenti:

roberto ha detto...

Al limite potevi lasciare aperto IL "GAS" visto che tanto era gratis XD

dudu ha detto...

Mi sa che non era la soluzione ideale: la pineta era troppo all'aria aperta...E poi purtroppo non era gratis! I fornelli erano i nostri!! =)

gaiden ha detto...

no, intendo proprio il "gas" dai :P era un gioco di parole, gratta gas e troverai?

p.s. magari mangiando pasta e fagioli :P

dudu ha detto...

Ah ah ah ah!!
Scusa, non avevo inteso!!!
Non c'ho pensato lì per lì...Sarebbe stata un'ottima arma!! =D