sabato 10 maggio 2008

Soleluna...Jova sei tutto quello che vorrei dire!

C'è soleluna dentro di me, c'è l'acqua e c'è il fuoco, c'è notte, giorno, terra e mare, c'è troppo e c'è poco c'è soleluna dentro di me, c'è l'acqua e c'è il fuoco c'è notte, giorno, terra e mare, c'è troppo e c'è poco.
Certe sere amico mio mi viene in mente come certe sere prima di dormire io ripenso a quanto è complicato il cuore e dico lo sa solo Dio come è difficile andare fino in fondo nelle scelte che si fanno come è difficile restare al mondo vivere coerentemente vivere in mezzo alla gente scegliere quello che è buono distribuire agli amici il perdono c'è soleluna dentro di me c'è l'acqua e c'è il fuoco c'è notte, giorno, terra e mare, c'è troppo e c'è poco c'è soleluna dentro di me c'è l'acqua e c'è il fuoco c'è notte, giorno, terra e mare, c'è troppo e c'è poco.
Certe sere amico mio mi viene in mente come certe sere prima di dormire io io fino all'alba non riesco a dormire e sono albero e poi sasso sono un gabbiano che diventa cielo e sono pioggia e lampadina e sono un asino che prende il volo che prende il volo c'è soleluna dentro di me c'è l'acqua e c'è il fuoco c'è notte, giorno, terra e mare, c'è troppo e c'è poco c'è soleluna dentro di me c'è l'acqua e c'è il fuoco c'è notte, giorno, terra e mare, c'è troppo e c'è poco ATOMO CON ATOMO MOLECOLA CON MOLECOLA CELLULA CON CELLULA TESSUTO CON TESSUTO OSSA PELLE E MUSCOLI ANIMA E CERVELLO MADRE PADRE E FIGLIO SORELLA E FRATELLO AMICO COMPAGNO PAESANO E COMPAESANO UOMO AMBIENTE TERRA VICINISSIMO E LONTANO PIANETA COL SATELLITE LA STELLA COL PIANETA LO ZERO E L'INFINITO LA A, LA ZETA
c'è soleluna dentro di me c'è l'acqua e c'è il fuoco c'è notte, giorno, terra e mare, c'è troppo e c'è poco c'è soleluna dentro di me c'è l'acqua e c'è il fuoco c'è notte, giorno, terra e mare, c'è troppo e c'è poco.
E sono albero e poi sasso sono un gabbiano che diventa cielo e sono pioggia e lampadina e sono un asino che prende il volo e sono un pesce che diventa cane sono un cavallo che diventa sedia una matita che disegna case e queste case che diventan pane e questo pane che diventa vino e sono un vecchio che torna bambino c'è soleluna dentro di me c'è l'acqua e c'è il fuoco c'è notte, giorno, terra e mare, c'è troppo e c'è poco, c'è soleluna dentro di me, c'è soleluna dentro di me, c'è soleluna dentro di me c'è l'acqua e c'è il fuoco, c'è troppo e c'è poco dentro di me.

DAI UN'OCCHIATA QUI...
http://it.youtube.com/watch?v=4IpXvmFutWE

2 commenti:

sò ha detto...

ciao rò! ke carino sto tuo blog. questa canzone mi ha fatto da sottofondo per un sacco di tempo, anzi ora che me lo sto ricordando è da un po che non l'ascolto. :)
vabè ti lascio un saluto che come t'ho già detto oggi ho il cervello in pappa.
tvb! sò!

dudu ha detto...

Sofy! Grazie! Mi fa piacere che hai trovato il blog interessante! Ritorna a trovarmi, se ne hai voglia!
Fai una cosa, "riorganizzati il cervello" e fai la scelta giusta...
Ci conto!
A buon intenditor...
Tvb anch'io!
PS Vieni alla veglia! ...Almeno a vederci! Dai-dai!!